Programma

VALPOLICELLA E COLLINE DI VALDOBBIADENE

La disponibilità di pietra in lastre o conci di calcare ha spinto gli abitanti della Valpolicella, nelle Prealpi veronesi, a costruire muri in pietra fin dalla preistoria. Dall’epoca romana data una massiccia escavazione di marmo e pietra da costruzione che dura ancor oggi: l’Arena di Verona, il Teatro Romano, le porte della città sono di pietra della Valpolicella, così come le facciate delle chiese romaniche di molti palazzi veneziani.

A partire dal Medioevo gli abitanti della Valpolicella, per far fronte alla richiesta di nuove terre da coltivare, hanno terrazzato gli ampi pendii delle valli interne e di tutta la collina veronese, attività che si è intensificata negli ultimi due secoli. Oggi il vigneto terrazzato è la sistemazione agraria più diffusa e apprezzata della Valpolicella: qui le dinamiche non sono quelle altrove prevalenti della marginalizzazione e dell’abbandono, ma della valorizzazione legata alla produzione di vini noti ed esportati in tutto il mondo. Analoga notorietà interessa le sistemazioni a ciglioni delle colline di Valdobbiadene in provincia di Treviso, in cui una viticoltura specializzata risalente all’Ottocento ha saputo caratterizzare il paesaggio con sistemazioni agrarie di grande equilibrio figurativo.

04-Valpolicella-sede

TEMA

QUALITA’ DEL CIBO, QUALITA’ DELLA VITA

04-Valpolicella-tema1

La viticoltura e l’olivicoltura commerciale sono all’origine di buona parte dei grandi sistemi terrazzati mediterranei. Oggi in Italia e in Europa molti casi di produzione olivicola e vitivinicola su terreni terrazzati possono garantire insieme qualità del prodotto e qualità del paesaggio. Ma i paesaggi terrazzati possono continuare a produrre anche altri cibi di qualità.

Quale relazione esiste oggi tra qualità delle produzioni e paesaggi terrazzati? Dove questa relazione si traduce in strategie di marketing e operazioni di facciata, e dove invece si lega ad una più profonda idea di qualità della vita che va oltre la dimensione commerciale? I meccanismi di certificazione sono in grado oggi di coniugare qualità del cibo e qualità dei paesaggi? Quali esperienze si fanno carico di rilanciare i paesaggi terrazzati in nome della sostenibilità, etica e qualità alimentare?

La sessione tematica Qualità del cibo, qualità della vita, coordinata dai Comuni di Marano di Valpolicella e Fumane, insieme all’associazione locale di agricoltori Antica Terra Gentile, raccoglierà studi, esperienze, buone pratiche che aiutino a riflettere sui significati e le declinazioni attuali di agricolture di qualità su paesaggi terrazzati.

Organizzazione

Comune di Marano Valpolicella

Referente:Plinio Pancirolli

ilcompascuo@gmail.com